Applicazioni
Dichiarazione di salubrità per la salute dell' uomo 

  • I tradizionali addolcitori a resine scambiatrici di qualsiasi marca e/o modello trattano l'acqua "CHIMICAMENTE" scambiando ioni calcio Ca++ e Mg++ con ioni sodio Na+, abbassano sì la durezza dell'acqua, ma aggiungono sodio in quantità tanto maggiore quanto più alta è la durezza stessa, ed inoltre le resine scambiatrici devono essere disinfettate periodicamente per prevenire la proliferazione dei batteri.
  • Gli impianti di trattamento d'acqua a polifosfati aggiungono all'acqua sali a base di fosforo.
  • Negli impianti di trattamento d'acqua ad osmosi, le membrane, con i loro diversi diametri dei fori, tolgono dall'acqua tutti i sali disciolti e tutte le altre sostanze presenti organiche e non.
  • I ns. sistemi fisici anticalcari SFAP (presenti sul mercato da ben 15 anni), ed ATOM (con la nuova circuiteria), rappresentano la giusta soluzione ai problemi derivanti dal calcare perché:
    1. Non c'è alcun contatto con l'acqua, e neppure con le condutture, per cui non esistono problemi di idrolisi, né tanto meno di correnti vaganti.
    2. Per il corretto funzionamento delle ns. apparecchiature non c'è bisogno di aggiungere nessun prodotto chimico.
    3. Se l'acqua trattata, dalla ns. tecnologia, era potabile prima del ns. trattamento, rimane potabile anche dopo il trattamento.
    4. Con il ns. trattamento non c'è nessuna modifica delle caratteristiche organolettiche dell'acqua, quindi nessuna alterazione dei minerali in essa contenuti.
    5. Nella zona di trattamento, circa 1,60 metri,compresa tra i due elettrodi, c'è solo un debolissimo campo elettrico localizzato dovuto per l'accoppiamento capacitivo realizzato sulla tubazione metallica.
    6. I ns. apparecchi non producono campi magnetici; la ns. azienda, a differenza di altre dello stesso settore, avendo profonde conoscenze nel settore elettronico ha scelto, da sempre, di non usare campi magnetici per i loro ben noti problemi.
    7. I ns. sistemi fisici anticalcare sono le migliori soluzioni, ecologiche ed economiche, per il trattamento del calcare, presenti sul mercato nazionale ed estero, perché NON ALTERANO le caratteristiche chimico-fisiche dell'acqua, rispettano tutti gli utilizzi della stessa, rubinetti, docce, lavatrici, caldaie, boiler ed evitano e/o eliminano la formazione di incrostazioni.

Ciò premesso, concludiamo che i ns. apparecchi SFAP e ATOM non sono assolutamente nocivi per la salute dell'uomo, sono in regola con il vigente D.Lgs. N°31 del 2.02.2001e succ. D.Lgs. N°27/2002, sono di facile istallazione e di scarsa manutenzione, solo un semplice controllo alle spie luminose "LED" ogni 6 mesi.